Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Rai Cultura: il ricordo di Umberto Eco

Narratore, editore, semiologo, saggista, parodista ed enciclopedista, intellettuale e scrittore, “tuttologo” secondo una definizione che lui stesso aveva coniato: è un ritratto a tutto tondo di Umberto Eco quello proposto da Rai Cultura per un omaggio affettuoso a un personaggio molto legato alla TV e in particolare a Rai Storia, che più volte aveva definito “il più bel canale della tv italiana”.  Un legame ricordato anche dal direttore di Rai Cultura, Silvia Calandrelli: “L'intellettuale straordinario, acuto e ironico, lo studioso‎ di filosofia medievale e - al contempo - di moderne tecniche della comunicazione, il conversatore brillante capace di attingere ad un personale bagaglio di citazioni dotte e di aneddoti divertenti vasto da sembrare inesauribile, lo scrittore e il saggista di fama mondiale sempre attento tuttavia alle vicende della sua Italia, severo fino all'invettiva, all'occorrenza: con la scomparsa di Umberto Eco Rai Cultura perde un importante punto di riferimento, uno spettatore critico e appassionato, una fonte insostituibile di autorevolezza”.

Interviste sulla sue opere letterarie e scientifiche si intrecciano ai ricordi di vita e di lavoro, cominciato proprio in Rai nel 1954, a 22 anni, quando partecipa ai corsi di formazione del personale per la nascente Tv. Assunto alla casa editrice Bompiani, comincia a distinguersi  come editor e - sin dall'inizio - come intellettuale  curioso e 'eccentrico'.

Infine, non possiamo non condividere con i nostri utenti il seguente passo da "Pape Satàn Aleppe", il libro postumo di Umberto Eco appena uscito per i tipi di "La nave di Teseo": "Se non amate la TV trash, non è indispensabile passare la serata giocando a ramino. Basta guardare RAI Storia, che è il miglior canale della RAI, consigliabile specie ai giovani, per non perdere la memoria di cosa siamo stati."

Di seguito alcune interviste al professore Umberto Eco realizzate da Rai Cultura. 

Condividi lo speciale