Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Si inaugura il Canale di Suez

Oggi si fa un gran parlare di globalizzazione e dei costi della globalizzazione. L’apertura del canale di Suez fu il momento di massima globalizzazione nell’’800, aprendo tutte le rotte del capitalismo mercantile verso l’Asia e anche verso l’Africa orientale. Certamente il canale di Suez è stato uno sforzo spaventoso soprattutto per l’Egitto. Uno sforzo che comporterà, nove anni dopo, la bancarotta del paese e che lascerà una traccia indelebile nella sua storia fino alla metà del 900. L’Egitto infatti, dopo il 1875, si vide costretto a vendere agli inglesi le sue quote del canale permettendo alla Gran Bretagna di mettere le mani non solo sulle sue finanze ma di procedere anche all’instaurazione di una sorta di protettorato da cui gli egiziani riusciranno a liberarsi solo grazie al golpe del liberi ufficiali nel 1952. Per gli italiani è importante ricordare che Giuseppe Verdi scrisse l’Aida proprio per celebrare l’inaugurazione del Canale di Suez.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo