Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

SFOLLATI ITALIANI DELLA SECONDA GUERRA

La seconda guerra mondiale è stata definita una GUERRA TOTALE, a causa del coinvolgimento di centinaia di migliaia di civili disarmati, travolti da una violenza massiccia e indiscriminata come mai era avvenuto nella storia dei conflitti armati. In cinque anni, dal 1940 al 1945, moltissime città italiane sono ridotte in macerie a causa dei bombardamenti incessanti. La popolazione, rimasta senza casa, sconvolta dalla paura  delle bombe e dall'avanzata di due eserciti contrapposti sulla penisola, è costretta alla fame, a vivere ammucchiata nei ricoveri, o a spostarsi verso zone ignote.

Sono gli SFOLLATI della seconda guerra mondiale. Un numero elevato, più di 2 milioni di donne, bambini, anziani e uomini inadatti alle azioni militari, che hanno vissuto un'esperienza limite di esilio, di umiliazione, di deprivazione degli affetti e degli oggetti quotidiani, di violenze brutali: una tragedia senza voce che resta oggi nelle numerose testimonianze scritte.

Michela Ponzani  e la professoressa Silvia Salvatici, ripercorrono le fasi principali del fenomeno sfollamento, raccontando anche aspetti intimi di quella quotidianità traumatica, grazie ai diari biografici di alcune donne. Testimonianze preziose conservate presso l’Archivio diaristico nazionale e il Piccolo Museo del diario, nel comune di Pieve Santo Stefano (provincia di Arezzo).

LIBRO: Suite francese, di Iréne Némirovsky
LUOGO: Anzio e Nettuno
FILM: "L'uomo che verrà", di Giorgio Diritti, del 2010

SFOLLATI ITALIANI DELLA SECONDA GUERRA
con Silvia Salvatici
di Chiara Chianese

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo