Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

SCIENZA E CULTURA: IL RAPPORTO ALL`INIZIO DEL NOVECENTO. STORIA DELLA SCIENZA

Il ciclo di unità audiovisive dal titolo comune Storia della scienza, tratte dal progetto di Rai Educational Pulsar, propongono il racconto, in ordine cronologico, delle radicali trasformazioni introdotte dalla scienza e dalla tecnologia nel corso del Novecento. Lo scopo è quello di fornire agli insegnanti un supporto didattico che, oltre a sintetizzare i concetti basilari, ponga l`accento su un aspetto spesso trascurato di libri di testo: la dimensione storica e culturale che ha favorito il progresso scientifico
Sulla scorta di immagini di vita quotidiana di inizio Novecento, la voce fuori campo si sofferma sulla profonda trasformazione demografica europea: dalla diminuzione della mortalità infantile alla crescita della vita media. L`unità comprende un`intervista al filosofo Remo Bodei sulla critica al progresso tecnologico da parte degli intellettuali dei primi anni del XX secolo. Bodei sottolinea come la cultura del tempo fosse divisa tra il considerare la scienza e la tecnologia eccezionali opportunità per il miglioramento della vita oppure una terribile minaccia all`integrità dell`uomo. In particolare, in filosofi e romanzieri, la paura nei confronti della scienza si identifica con quella generata dall`idea che la vita umana venga ridotta a una serie di abitudini meccaniche, con la conseguente rinuncia allo slancio vitale; unica soluzione può essere, quindi, il ricorso alla cultura dell`interiorità. Le immagini conclusive del filmato si soffermano su alcuni esempi delle maggiori correnti pittoriche del Novecento: Espressionismo, Cubismo, Astrattismo.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo