Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

L`Italia e il trasformismo

In democrazia, chi governa ha ottenuto il consenso degli elettori. Ma in Italia, “repubblica democratica” come recita il primo articolo della Costituzione, dall’Unità fino alla riforma elettorale maggioritaria del 1993, non si è mai verificata una reale alternanza di governo. Gli elettori non hanno mai potuto scegliere fra due schieramenti contrapposti perché le forze politiche legittime, quelle ritenute idonee a governare, hanno creato ampie e inamovibili maggioranze di centro attraverso un sistema che ancora oggi persiste: il trasformismo. Un’anomalia tutta italiana spiegata dal professor Giovanni Sabbatucci a “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura, condotto da Michela Ponzani, in onda martedì 27 settembre alle 13.15 su Rai3 e alle 20.45 su Rai Storia. Inaugurato nel 1882 dal leader della Sinistra, Agostino Depretis, e consolidatosi nei decenni successivi, il trasformismo ha attraversato la storia d’Italia. Come la classe liberale, dall’Unità fino all’avvento del fascismo, è considerata l’unica legittimata a governare, così la DC lo è tra il 1945 e il 1992, coagulando attorno a sé forze diverse sul terreno comune dell’anticomunismo e del mantenimento della stabilità. All’inizio, il termine trasformismo non ha un’accezione negativa e appare motivato prevalentemente dalla tutela degli interessi nazionali. Ma col tempo le ragioni delle “trasformazioni” di deputati e senatori sembrano essere sempre più personali. Nel corso degli anni, il fenomeno dei cambi di casacca dei parlamentari è aumentato progressivamente e dal 2013 a oggi ha raggiunto cifre record. Nell’attuale legislatura, ogni mese, circa dieci parlamentari cambiano schieramento: 252 fra deputati e senatori, il 26% del parlamento, hanno cambiato gruppo e oltre il 32% lo ha fatto più di una volta. Da questi dati emerge un parlamento in continuo movimento, ancor oggi dominato dal sistema trasformista.

LIBRO: "L’imperio", di De Roberto.

LUOGO: Montecitorio

FILM: "Gli Onorevoli", di Sergio Corbucci.

 

L`Italia e il trasformismo
con Giovanni Sabbatucci
di Sabrina Sgueglia Della Marra

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo