Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Le elezioni presidenziali 1960. L`era di Kennedy

Alle ore 5,45 del 9 novembre 1960, i venti voti elettorali del Michigan determinano l’elezione alla Casa Bianca del candidato democratico John Fitzgerald Kennedy. Hanno votato per lui gli afroamericani, i diseredati, gli immigrati, ma anche gli industriali del petrolio e dell’acciaio in considerazione del fatto che suo padre Joe è uno di loro, uno dei venti uomini più ricchi d’America. Alla parata ufficiale, davanti al più giovane presidente degli Usa, sfilano i carri allegorici dei cinquanta stati della federazione: il carro del suo Massachusetts rappresenta la motosilurante PT109 che egli aveva comandato durante la guerra nel Pacifico. Nel suo discorso inaugurale, John Fitzgerald Kennedy dichiara di varcare una nuova frontiera, fatta di speranze e di minacce. Suo fratello Robert, nominato ministro della giustizia, in un discorso pubblico si impegna politicamente a combattere strenuamente contro la criminalità organizzata.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo