Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

LA GUERRA DEI 6 GIORNI

Alle 7.45 della mattina del 5 giugno 1967 l’aviazione israeliana bombarda a sorpresa le basi aeree di Egitto, Siria e Giordania. La quasi totalità delle forze aeree arabe è rasa al suolo e le principali piste di decollo e le stazioni radar sono messe fuori uso. Con questo blitz, l’iniziale vantaggio delle forze aeree arabe è praticamente azzerato. L’attacco preventivo israeliano darà inizio a una fulminea operazione militare che sarà ricordata come la “Guerra dei sei giorni”. Una pagina di storia ripercorsa dalla professoressa Marcella Emiliani e da Michela Ponzani a “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura, in onda giovedì 25 maggio alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. L’operazione “chirurgica” messa in atto dall’aeronautica israeliana, rappresenta l’inizio di una vasta operazione militare che nel giro di pochi giorni avrebbe sbaragliato le truppe dei paesi arabi coinvolti nel conflitto. La vittoria sulla coalizione araba mette provvisoriamente fine alla questione della sopravvivenza di Israele, ma riapre la questione palestinese: diverse centinaia di migliaia di profughi arabi del 1948 si ritrovano infatti sotto il controllo israeliano, e altre decine di migliaia fuggono verso la Giordania.  Dopo il cessate il fuoco del 10 giugno 1967, fu chiaro che Israele non aveva alcuna intenzione di ritirarsi dai territori occupati. Il suo esercito aveva conquistato le alture del Golan sottratte alla Siria, la striscia di Gaza e la penisola del Sinai all’Egitto, la Cisgiordania e Gerusalemme Est alla Giordania. Questi nuovi territori, dove nel corso degli anni sono sorti insediamenti ebraici, restano tutt’oggi motivo di scontro e grave instabilità.

LIBRO: “Storia della mia vita”, Moshe Dayan, Mondadori - 1977
LUOGO: Gerusalemme, Muro del pianto.
FILM: “Private”, di Saverio Costanzo - 2004

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo