Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La corsa all`atomica nella II guerra mondiale

La scoperta della fissione nucleare da parte di due fisici tedeschi nel dicembre 1938 e l’inizio, pochi mesi dopo, della Seconda guerra mondiale con l’aggressione nazista alla Polonia, porta la Gran Bretagna e gli Stati Uniti a temere che la Germania sia prossima alla costruzione di armi nucleari. Ne nasce una vera “corsa” alla realizzazione della bomba atomica.  A “Il Tempo e la Storia” – il programma di Rai Cultura - Michela Ponzani e il professor Leopoldo Nuti vanno alla scoperta dei tentativi svolti dai vari Paesi per cercare di dotarsi della bomba atomica durante la Seconda guerra mondiale e puntano l’attenzione sul ruolo giocato da alcuni dei più grandi fisici dell’epoca, come quelli della scuola italiana di Enrico Fermi, o quelli esuli dal nazismo come Albert Einstein e Leo Szilard: o ancora, del misterioso incontro avvenuto a Copenhagen nel 1941 tra i due fisici Werner Heisenberg e Niels Bohr.

È però negli Stati Uniti che nel 1942 parte il cosiddetto “Progetto Manhattan”, un colossale e segretissimo sforzo di scienza e ingegneria militare voluto dal Presidente Roosevelt su sollecitazione di Albert Einstein e guidato da Robert Oppenheimer. Lo studio è coronato dal successo con il “Trinity Test”, la prima esplosione dell’atomica avvenuta in New Mexico, anche se solo nel luglio 1945, dopo la resa tedesca. Ma il Presidente Harry Truman, succeduto a Roosevelt, deciderà di usare la nuova micidiale arma contro le due città giapponesi di Hiroshima e Nagasaki, per piegare la resistenza del Giappone, ormai rimasto solo combattere contro tutte le forze Alleate. Comincia così l’era atomica, tuttora aperta.

Libro: The making of the atomic bomb, Richard Rhodes (Simon & Schuster, 1986)
Luogo: Hiroshima
Film: Copenhagen (Michael Frayn, 2002)

La corsa all'atomica nella II guerra
con Leopoldo Nuti
di Leonardo Campus

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo