Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

ITALIA: LUOGHI PREISTORICI

L’unità audiovisiva, tratta dalla trasmissione Super Quark, di Piero Angela dell’anno 1995, compie un viaggio nella preistoria d’Italia, mettendola a confronto con la dimensione attuale delle nostre principali città.
Partendo dalla piazza di Milano dove si trova il Duomo, che ha soli 500 anni, ci si sposta in età precedente l’epoca romana, 10 mila anni fa, quando l’area del capoluogo lombardo era coperte da foreste dominate da conifere. La città di Bari, ancora più indietro nel tempo aveva un clima freddo, mentre Roma, 120 mila anni fa era in una zona molto calda.
La famosa Piazza San Marco di Venezia, 200 mila anni fa, era priva d’acqua, come una buona parte dell’Adriatico. Napoli, 750 mila anni addietro, era coperta da una prateria, ricca di boschi popolati di bisonti, orsi e cervi. Firenze era una savana, Parma, come gran parte della Val Padana, quattro o cinque milioni d’anni fa era sommersa in un mare poco profondo.
Grosseto era unita alla Sardegna ed erano coperte da foreste tropicali, mentre 230 milioni d’anni fa, al posto delle Dolomiti c’era la Polinesia con spiagge bianche, mare tropicale e barriere coralline. Sul monte Bianco, 300 milioni d’anni fa, c’erano foreste tropicali, umide e piene di acquitrini con enormi anfibi, di cui molti feroci predatori.
Tracce del nostro passato si trovano nei sedimenti e nelle rocce che calpestiamo quotidianamente.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo