Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Il mare di mezzo - Il Mediterraneo e le sue città

Crocevia di storie e di linguaggi, di arte e di cultura. Al mare Mediterraneo e alle sue città, importanti centri di scambio economico e sociale, Rai Cultura dedica il documentario “Mare di mezzo”, realizzato in collaborazione con Aspen Institute Italia.

Si parte con la ricostruzione storica del professor David Abulafia, docente di Storia del Mediterraneo all’università di Cambridge, che ripercorre le epoche e le trasformazioni principali del bacino come “spazio integrato di scambi” a partire dall’epoca in cui le città ancora non esistevano fino agli scenari più recenti. Il professor Gilles Kepel, docente di studi del Medio Oriente e del Mediterraneo presso l’Istituto di Studi Politici di Parigi, si sofferma, invece, sulle sue ricerche e sulla scoperta del mondo musulmano affacciato sul Mediterraneo.

Si passa, poi, a uno sguardo sul presente e sul futuro dei Paesi o di singole regioni. Il racconto è costruito dalle voci di Giovanni Puglisi, Presidente Fondazione Sicilia, e di tanti giovani professionisti nati in Marocco, Tunisia, Algeria e Libia. Per alcuni di loro oggi è Dubai a presentarsi come la capitale erede dei grandi centri del Mediterraneo del passato.

L’architetto Carlo Ratti, docente all’MIT - Massachusetts Institute of Technology di Cambridge, Massachusetts - parla, infine, di un possibile e positivo futuro delle città: grazie al progresso tecnologico, queste possono recuperare in forme e modi innovativi la loro antica natura di fulcro. 

Tra gli intervistati anche Faisal Abbas, direttore di Al Arabya, Dubai; Mohamed Wefati, fondatore di GoNoor, Tripoli; Amine Chouaieb, fondatore di Chifco, Tunisi; Zineb Drissi Kaitouni, co-fondatore di DabaDoc, Casablanca; Nassim Kerdjoudj, CEO di Net Skills, Algeri.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo