Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Gianni Brera, l` inventore di tante parole

Muore a 73 anni, a seguito di un incidente stradale, Gianni Brera, tra i più noti e apprezzati giornalisti e scrittori sportivi italiani. Il ricordo di Gianni Brera non può che essere nel segno della nostalgia, di una grande nostalgia di quando il giornalismo si confondeva con la letteratura. Gianni Brera scriveva di sport ma era un grande romanziere un letterato. Era anche un grandissimo inventore di parole alcune rimaste nel linguaggio giornalistico e nella lingua comune, parole che i telecronisti utilizzano ancora oggi. Si inventò ad esempio il termine “goleador” preso dal “toreador” delle corride. Diede anche dei nomignoli rimasti proverbiali. “L’abatino” ad esempio era Gianni Rivera, “Rombo di tuono” era Gigi Riva, “Bonimba” era Roberto Boninsegna. A un certo punto si inventò anche una divinità “Eupalla” che era la divinità sotto la quale lui proteggeva lo sport, il calcio e il bel gioco. Brera era un raffinato storico. Pensava che bisognasse difendere il catenaccio non per ragioni tattiche sportive, ma perche’ corrispondeva alla antropologia degli italiani che danno il meglio quando si difendono, quando usano l’astuzia ma che sono troppo piccoli per giocare all’attacco per 90 minuti. Tra le altre cose inventate da Gianni Brera c’è anche un termine oggi diventato fatale “Padania”. Sentite come si definiva Brera : “Sono padano di riva e di golena di boschi e di sabbioni. Mi sono scoperto figlio legittimo del Po.” La Padania di Brera era la terra delle origini, il luogo immaginario, una terra brusca ma generosa. La Padania di oggi cos’è ? E’ uno spazio politico, una formula ideologica, un pezzo d’Italia abitata da gente un po’ rancorosa che ha perso quel senso autentico dell’ appartenenza che Brera rivendicava. Oggi ci si richiama alle tradizioni e ai valori del passato ma si pensa soltanto agli “sghei” ci si richiama agli insegnamenti dei padri ma solo perchè si sono dimenticati. Mi sbaglierò ma credo che l’inventore della Padania Gianni Brera, la Padania di oggi non l’amerebbe per niente.

 

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo