Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Festival della Parola 2015

La Grande Guerra, Vittorio Gassman, la poesia di Leopardi, il Rap e la Canzone d'autore sono i temi conduttori dell’edizione del Festival della Parola 2015, dal 21 al 24 maggio a Chiavari, curata da Massimo Bernardini.

Nei teatri e nei caruggi, sotto i portici e nelle piazze di Chiavari saranno moltissimi gli eventi ed i personaggi ad avvicendarsi. Quattro giorni fitti di appuntamenti, tutti improntati sulla funzione e sull’uso della parola nei diversi contesti tematici.

Citando solo alcuni degli oltre 70 eventi previsti, la prima giornata del Festival ospiterà, tra gli altri, lo storico Lucio Villari, un inedito e introspettivo Gioele Dix, il filosofo Haim Baharier, la lucida visione giornalistica di Ferruccio De Bortoli ed un Enrico Ruggeri cantautore e giallista.

Un venerdì altrettanto intenso, dedicato a musica e poesia, con Enrico De Angelis, Max Manfredi e molti altri interpreti del Club Tenco, la proiezione del film di Mario Martone su Giacomo Leopardi “Il giovane favoloso”, presentato a sorpresa dal suo discendente e custode della storica casa di Recanati, l’attuale conte Vanni Leopardi e una serata dedicata ai grandi interpreti del Rap italiano.

Ancora parola e poesia il sabato, attraverso un’interpretazione originale dell’opera leopardiana, “Playing Leopardi”, un flash mob letterario curato da Mercedes Martini.

ll Teatro Cantero, trasformato in Casa Gassman e dedicato a Vittorio, ospiterà la figlia Paola Gassman, che dal salotto allestito sul palco traccerà con la sua famiglia la storia del teatro italiano narrata e vissuta da una prospettiva unica ed esclusiva. Una grande rievocazione resa possibile dalla partnership Rai e dall’accesso a oltre 15 ore di repertori dalle Teche Rai.

Domenica ancora parola e musica con la proiezione dell’intervista inedita a Leonard Cohen di Massimo Bernardini e un momento toccante ed evocativo dedicato a chi da queste terre è partito per la Grande Guerra e non ha più fatto ritorno.

Un muro con i nomi dei 129 chiavaresi caduti per la patria, a cent’anni da quando tutto ebbe inizio. Una quattro giorni dedicata alle Parole della Grande Politica in cui si riascolteranno, nella piazza principale della città, quattro storici discorsi di Alcide De Gasperi, Nilde Iotti, Tina Anselmi e Bettino Craxi.

Chiuderà il Festival 2015 Francesco De Gregori, uno dei più grandi interpreti della parola cantautorale italiana, in un inedito in contro fra parola e canzone.
 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo