Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

Anna Arendt e la teoria del totalitarismo

A New York muore, la filosofa e storica tedesca, Hannah Arendt. Che cosa è il totalitarismo? La teoria della Arendt è così famosa che ormai si ritrova anche sui manuali di storia dei nostri studenti delle scuole superiori. Secondo la studiosa tedesca una dittatura totalitaria non cerca solo di ottenere l’obbedienza assoluta dei cittadini privati di ogni libertà. Vuole conquistare la loro anima, vuole convertirli a un credo totalitario come una religione, una religione laica di cui i cittadini devono diventare i “fedeli”. Gli esempi di regimi totalitari sono per la Arendt la dittatura nazista di Hitler e la dittatura comunista di Stalin. E il fascismo italiano? E’ una dittatura totalitaria o no? L’interrogativo divide gli storici. E’ una dittatura liberticida e violenta che ha perseguitato le opposizioni, condannandole al carcere e all’esilio; ma la sua violenza non è paragonabile a quella di Hitler e di Stalin. Basta questo per non definirlo totalitario? Alcuni dicono di no: anche il fascismo chiedeva di “credere, obbedire e combattere” e si mette l’accento su “credere”. Anche il fascismo voleva entrare nelle coscienze degli italiani. Cambiare gli italiani, costruire <<l’uomo nuovo>> il vero fascista, cittadino dello “Stato nuovo”.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo