Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

I nuovi muri

Dall’Europa all’Africa, dall’Asia al Centro America crescono i muri. Per respingere chi emigra alla ricerca di opportunità di lavoro, i profughi che cercano scampo dalle guerre, oppure per impedire, come in Cisgiordania, l’ingresso ai terroristi. Lo racconta  il professor Giovanni De Luna ospite di  Michela Ponzani a “Il Tempo e la Storia”.  Secondo gli ultimi dati circa 10 mila chilometri di muri percorrono la terra per separare culture, etnie e  religioni, dividere i ricchi dai poveri. Una cifra che sembra destinata a salire ulteriormente. Perfino in Europa a quasi trent’anni dalla caduta del muro di Berlino, si torna a costruire barriere di filo spinato: in Ungheria, Bulgaria, al confine tra Grecia e Macedonia. Ma perché nel XXI secolo si innalzano muri? E qual è la differenza con i muri del passato?              

I nuovi muri
di Roberto Fagiolo
con prof. Giovanni De Luna

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo