Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

I PROFUGHI DI CAPORETTO

Dopo la disfatta del 24 ottobre 1917, il fronte italiano è nel caos. Gli eserciti germanici avanzano verso il Piave, la ritirata è massiccia, veloce e poco organizzata. I civili si ritrovano a fuggire anch’essi, in un esodo che sembra non avere mai fine. A “Passato e Presente” – il programma di Rai Cultura in onda  su Rai3 e su Rai Storia – Paolo Mieli e il professor Daniele Ceschin raccontano la storia dei civili che vivevano nel nord est del paese: la storia di chi è rimasto e ha dovuto affrontare le durezze dell’occupazione austro ungarica; di chi è fuggito sui carri, con i sacchi sulla schiena trovando sistemazioni di fortuna; di chi è stato alla fine dislocato in altre zone d’Italia, dove spesso veniva trattato, dalla gente del posto, come un invasore, un parassita e veniva tacciato addirittura di essere un mangiatore di bambini.