Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

DINO GRANDI. L`ALTRA FACCIA DEL FASCISMO

Entrato nel fascismo dopo esser scampato ad un attentato, Dino Grandi diventa in poco tempo uno dei leader del fascismo in Emilia-Romagna, pur essendo, sin dal 21 spesso su posizioni radicalmente diverse da quelle di Benito Mussolini. Con l’esame di documenti inediti come il “Diario di Lisbona”, “Passato e Presente” ripercorre la figura di questo fascista atipico, portatore a più ripresa di una visione alternativa della politica, sia interna che estera. A Parlarne con Paolo Mieli, il prifessor Francesco Perfetti.

L’alterità di Dino Grandi si manifesterà chiaramente nell’ordine del giorno che nella notte tra il 24 e il 25 luglio ’43 porta alla caduta di Mussolini e al ritorno dei pieni poteri alla Monarchia. Una svolta che segnerà per sempre il futuro non solo del fascismo ma anche della carriera politica di Grandi.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo